Facebook App, le ultime da casa Zuckerberg

19 novembre 2015

Tante novità per le applicazioni per smartphone e tablet del noto social network

Interessanti novità quelle proposte dal numero uno di Facebook Mark Zuckerberg e dal suo staff in questi giorni. L’azienda di Menlo Park sta lavorando intensamente per offrire ai propri utenti un’esperienza con Facebook Mobile sempre più immediata e appagante.

Facebook App

  • Prima novità: video al posto delle foto profilo. Presto potrebbero essere realtà. L’aggiornamento permetterà di caricare dallo smartphone delle clip di alcuni secondi e di visualizzarle al posto delle immagini profilo da dispositivo mobile.
  • In questo senso un ulteriore cambiamento è dato dalla foto profilo temporanea: l’utente potrà inserire un’immagine momentanea impostandone la scadenza, raggiunta la quale l’immagine lascerà nuovamente il posto alla foto originaria. Un’opportunità molto utile nel caso si voglia evidenziare la propria partecipazione a un evento o a un’attività limitata nel tempo.
  • Importanti gli aggiornamenti anche sul fronte privacy: ognuno potrà scegliere cosa rendere visibile agli altri utenti direttamente dal proprio profilo.
  • Inoltre il layout di Facebook Mobile collocherà la foto profilo al centro della pagina e la accompagnerà con una breve descrizione sottostante, per spingere gli utenti a interagire di frequente e a modificarla.

Al momento sono in programma dei test soltanto sui profili di utenti iOS in California e nel Regno Unito, per il debutto in Italia ci vorranno ancora diversi mesi.

Facebook App ma non solo: l’innovazione è anche sul Web

Facebook dislike

Non limitata alla versione mobile di Facebook è invece l’introduzione del pulsante ‘Non mi piace’. Zuckerberg si è reso conto che l’opzione ‘Mi piace’ risulta inappropriata nel caso in cui si debba prendere posizione rispetto a un evento tragico o comunque non positivo. La nuova funzione consentirà quindi di manifestare solidarietà verso le vittime di avvenimenti negativi o di esprimere la propria contrarietà verso alcuni comportamenti.

Aggiornamenti anche per quanto riguarda le pagine delle associazioni no profit. Da oggi il pulsante ‘Dona ora’ sarà presente sulle pagine di tutte le Ong: se si considera che questa funzione era sempre stata prerogativa di Croce Rossa e poche altre organizzazioni che avevano collaborazioni con Facebook, si tratta di un’estensione notevole.

commenti