Facebook? "No, grazie"

8 febbraio 2013

Facebook? “No, grazie”

 

Uno studio Usa  fa scattare il campanello di allarme: sempre più spesso gli utenti  di Fb si prendono una vacanza dal social.

 

Fb perde colpiIl rinomato istituto Pew Research Center ha condotto un interessante quanto discusso studio sull’utilizzo di Facebook da parte degli utenti statunitensi. I risultati attestano un notevole calo di interesse in questo social soprattutto da parte dei giovanissimi.

L’Internet & American Life Project, di fatto, non fa altro che evidenziare un ulteriore sintomo del periodo di stasi nel quale si trova il social di Zuckenberg in aggiunta ai poco incoraggianti risultati borsistici dell’ultimo periodo.

In America i due terzi della popolazione possiede un account Facebook; tra questi, il 60% degli utenti abituali dichiara di essersi preso una pausa anche per più settimane, mentre un quinto degli iscritti è talmente insoddisfatto da aver utilizzato il social network in passato per poi lasciarlo definitivamente.

La mancanza di tempo sembra essere la motivazione principale (per circa il 20% degli intervistati); in realtà, sommando i dati, una grossa fetta -quasi un terzo – dichiara di aver perso interesse e di considerare una perdita di tempo  le ore trascorse sul social che conta oltre un miliardo di iscritti. Perchè? Sono in molti ad essersi stancati di ricevere continuamente una sovrabbondanza di informazioni inutili o non richieste, commenti sciocchi, troppi “drammi” e discussioni.

Alla resa dei conti è quasi il 40% a sostenere che nel 2013 dedicherà decisamente meno tempo a Facebook. E voi, vi prendereste una vacanza?

commenti