Facebook's Paper, la nuova news reader app

5 febbraio 2014

Facebook’s Paper, la nuova news reader app

Paper è l’app giornale che Zuckerberg lancia in occasione della festa che celebra i dieci anni di vita del popolare Social Network: “l’inizio di una nuova era”

 

Facebook PaperDieci anni fa nasceva Facebook, strumento che si rivelerà presto mezzo di comunicazione, e non solo, tra i più potenti e virali. La fuga di utenti dal Social Network, registrata da numerose ricerche, vede un progressivo impoverimento dell’enorme bacino di utenti attivi a cui la piattaforma era abituata. Stando a questi risultati sarebbero proprio i più giovani, sui quali “Feisbùk” aveva sempre fatto affidamento, ad abbandonare o seguire poco profili e Fan Page.
Parallelamente secondo i risultati di una indagine sull’utilizzo degli smartphone da parte dei più giovani, pubblicati dall’Università di Bonn, controlliamo il nostro telefono in media ottanta volte al giorno, vale a dire ogni dodici minuti circa. Per fare cosa? Principalmente leggere notifiche e aggiornamenti di Whatsapp; Facebook è ancora al secondo posto ma incalzato da altri Social e altre attività.
Zuckerberg e il suo team non rimangono a guardare e promettono di migliorare la fruizione sviluppando un maggior numero di app standalone nel corso del 2014. Non passano nemmeno 24 ore da questa dichiarazione che arriva l’annuncio del lancio di Paper, una news reader app.

 

Come funziona Paper?

La nuova app, in realtà in lavorazione da anni, prevederà 19 sezioni tematiche e una nuova sezione “News feed” simile alla News Feed a cui gli utenti dell’app nativa sono già abituati ma completamente ridisegnata nel design. Ciascuna sezione, nella parte alta della pagina, presenterà una serie di immagini di anteprima in rotazione e subito sotto, le schede dei singoli articoli; rispetto alle app native, da cui Paper volutamente si discosta, le immagini saranno più grandi e le schede-contenuto prive del caratteristico Fb-blu. Dalla presentazione l’app sembra assomigliare molto a Flipboard.
Ognuno potrà selezionare le sezioni tematiche alle quali iscriversi; queste ultime, al momento, non sono personalizzabili. Le notizie vengono selezionate sulla base di un algoritmo, unitamente ad un intervento umano: vi saranno, infatti, diversi editori che cureranno e monitoreranno manualmente sezioni e news da inserire.

Senza dubbio quella di Paper è una nascita difficile perchè, pur avendo dalla propria la grande influenza e diffusione di Facebook, l’aggregatore di notizie si va ad inserire in un mercato affollato e fortemente competitivo. La posizione dei grandi protagonisti del settore è ben riassunta dalla dichiarazione rilasciata da Jason Calcanis, CEO di Inside.com.
Calcanis, Infatti, dubita che la strategia di Zuckerberg sia vincente, soprattutto perchè il neonato è fin troppo simile a prodotti già esistenti e funzionanti: “Facebook Paper has done a wonderful job of replicating Flipboard’s innovations, in the same spirit that Facebook recreated Snapchat with their Poke App”.
Ad ogni modo, a prescindere dal volerlo classificare come una rivista, un giornale, una piattaforma di contenuti piuttosto che un aggregatore, Paper non sembra particolarmente impensierire i vari Flipboard, Feedly e Inside.com sia perchè non sembra aggiungere nulla di nuovo o innovativo a Newsfeed ben più conosciuti e apprezzati, sia perchè a ben vedere le altre app standalone di Facebook come Poke App, Messenger o Camera, hanno vissuto fasi alterne e discreto successo ma non hanno mai guadagnato una posizione da leader.

L’aspetto maggiormente rilevante che vorremmo sottolineare è la diffusa tendenza alla customizzazione e personalizzazione dei contenuti, web e mobile, offerti alle persone nell’ottica di fornire sempre all’utente ciò che vuole (o crede di volere), quando lo vuole e nelle modalità che preferisce.
Paper è disponibile per il download nell’App Store a partire da lunedì 3 febbraio ma solo per chi possiede un iPhone. Al momento non è prevista una versione per iPad nè tanto meno per Android e, ad oggi, ancora non è stata comunicata una data previsionale di lancio.

Molte recensioni, alcune entusiaste, leggono in Paper l’evoluzione stessa dell’app di Facebook nata, in questo caso, direttamente per gli smartphone e non più le rivisitazione della versione web. Arriverà a rappresentare il nuovo volto del Social Network, segnando l’inizio di una nuova decade se non di una nuova era?

commenti