Free Wi-Fi, lanciati progetti in tutto il mondo

22 marzo 2013

Connessione for free!


Come sta cambiando Internet e come ci sta cambiando? Connessione costante sempre ed ovunque: si moltiplicano le free wifi area



stadio 49ers
Negli ultimi anni, grazie anche allo sviluppo di  tecnologie sempre più all’avanguardia, cambiano i consumi di Internet e il modo in cui giornalmente milioni di persone si relazionano tra di loro e con la realtà circostante.

Uno tra gli aspetti eclatanti di questa evoluzione è il proliferare di progetti volti alla realizzazione di aree free wifi; sicuramente molti dei locali che frequentate o l’ultimo albergo nel quale avete soggiornato aveva il proprio Wi fi “free” a disposizione dei propri clienti. Cresce la copertura anche nelle principali metropolitane mondiali. A New York, ad esempio le vecchie cabine telefoniche sono state trasformate in “Smartscreen”: hot spot Wi-Fi dotati di touch screen tramite cui i passanti potranno raccogliere informazioni relative al luogo, traffico, presenza di negozi, ristoranti e altro. Gli schermi sono fruibili anche da non vedenti e disabili e possono essere utilizzati gratuitamente.

In Italia nasce il progetto “Free Italia WiFi” promosso da Provincia di Roma, Regione Autonoma della Sardegna e Comune di Venezia, rivolto alle pubbliche amministrazioni per la realizzazione della prima rete federata nazionale di accesso gratuito ad Internet senza fili. Il progetto al momento è ancora allo stato embrionale, ma sarà interessante seguirne gli sviluppi futuri


Fino ad ora, inoltre, navigare con il proprio smartphone o tablet diventava diffcilissimo se la rete era utilizzata contemporaneamente da migliaia di persone che si trovavano in uno stesso posto: le linee congestionate non riuscivano a supportare il volume di traffico.

In questo senso lo standard del futuro saranno le tecnologie (Long Term Evolution) che sostituiranno l’attuale 3G aumentando la velocità di connessione fino a circa 300 Mbps in download).

Allo stesso modo utilizzare le reti Wi-Fi in grandi occasioni di aggegazione, anche ove presenti, è sempre stato difficoltoso per via dell’altissima concentrazione di richieste contemporanee.

Cosa ci prospetta il futuro?

Lo scopriremo assistendo ad una partita in casa dei San Francisco 49ers: il nuovo stadio in costruzione sarà in grado di ospitare ben 68.500 spettatori e sta predisponendo una connessione internet Wi-Fi per tutti ad una velocità paragonabile all’attuale LTE, anche con lo stadio al completo e quasi 70 mila connessioni simultanee. Tanto per avere un metro di paragone, si prevede il raddoppio delle prestazioni di cui hanno usufruito i 30.000 spettatori del recente  Super Bowl al Superdome.

 

commenti