I 10 errori da non commettere su facebook

14 agosto 2015

Come gestire il social network senza fare errori

facebook

L’evoluzione di facebook è all’ordine del giorno. Ci sono continue novità che riguardano il social e chi si occupa della gestione di fan page è costretto ad aggiornarsi per non commettere errori. Ecco le dieci mosse da evitare per ottimizzare il proprio business su facebook:

#1 Profilo incompleto

Prestate attenzione ai dati e alle informazioni utili. I fan oltre a notere l’immagine che avete scelto come foto profilo e l’immagine di copertina, sono interessati a conoscere una breve storia aziendale, l’indirizzo e recapiti telefonici dell’attività.

#2 Troppi post

Errore molto comune è quello di postare troppo. Cercate di condividere con i vostri fan contenuti unici e creativi. Meglio pochi post ma buoni! Inondare la home di chi ci segue con troppi post potrebbe distogliere la curiosità degli utenti su altri brand.

#3 Pensare come un venditore

Trasmettere contenuti in mood serio ci fa passare inosservati agli occhi dei fan. Dobbiamo comprendere le esigenze degli utenti e parlare loro con un registro amichevole.

#4 Non usare gli insight

Facebook ci offre uno strumento molto utile per conoscere il nostro pubblico sulla base di indici demografici. Gli insight sono una base di partenza per analizzare l’andamento dei contenuti, capire quali post hanno avuto un maggiore successo e impostare una strategia di comunicazione vincente.

#5 Vivere di reach

Facebook ci invita a controllare la reach (il numero di persone che visualizzano il nostro post) con l’unico obiettivo di farci acquistare la pubblicità a pagamento. Ma chi ci assicura che il post che stiamo promovendo susciterà l’interesse degli utenti? Ciò che spinge le imprese a testare facebook adv è la possibilità di raggiungere un pubblico specifico (ipertargeting). Tuttavia, le tariffe richieste da facebook sono proporzionali al numero di fan. A voi la scelta tra contenuti organici o a pagamento.

#6 Ignorare i commenti negativi

La creazione di una community discende dal rapporto che la società riesce a creare con il proprio pubblico. Una corretta relazione tra società e fan si realizza mediante l’interazione con gli utenti. Fornire una risposta a tutti i messaggi, anche a quelli negativi, è la via per il coinvolgimento del pubblico.

#7 Considerare Facebook l’unica piattaforma

Facebook è solamente uno dei tanti social network, sicuramente molto importante per risonanza. Ma questa non è la regola! In relazione al business e al target ci potrebbero essere piattaforme più idonee per promuovere l’attività.  Vi consigliamo di essere presenti su più social per non essere penalizzati dai nuovi algoritmi di facebook e incorrere il pericolo di non essere visibili.

#8 Sottovalutare i messaggi privati

Trascurare i messaggi privati solamente perchè non sono visibili non è sicuramente una buona strategia. Anche il cliente che scrive in privato merita una risposta tempestiva e un impegno da parte della società per risolvere eventuali richieste.

#9 Immagini di bassa qualità

L’utente sottoposto alle innumerevoli immagini di qualità ha innalzato i suoi standard di giudizio, perciò le immagini a bassa risoluzione e sgranate vengono individuate e associate a una scarsa gestione.

#10 Messaggi lunghi

Anche se facebook a differenza degli altri social non pone dei vincoli al numero di caratteri, la brevità del contenuto del messaggio e la presenza di una call to action chiara sono dei punti a favore per catturare l’attenzione dell’utente.

 

Se hai domande contattaci, saremo lieti di pianificare con te la strategia social per il tuo business.

 

commenti