I Video Ads sono la nuova frontiera del successo

12 ottobre 2018

Il mercato della comunicazione digitale si dirige sempre più nella direzione dei Video Ads.

L’anno scorso la frase “pivot to video”, ovvero trasformarsi e fare video, è stata usata 14.000 volte. Questo fenomeno è importante perché è legato agli editori, come Fox News, che stanno sostituendo persone che scrivono con esperti che producono video.

Questo cambiamento è nato dalla necessità degli inserzionisti di adeguarsi al trand lanciato da Facebook con la Tab Video, che assomiglia molto ad un canale YouTube.

Facebook in questo modo ha aperto un’altro mondo per fare business, in quanto la monetizzazione interna del feed era limitata per via dello spazio che era anch’esso limitato. Creando un apposito Tab Video, invece, può aumentare i suoi guadagni mettendo la pubblicità dentro i video. Inserendola prima, durante e dopo i video, aumentando in modo esponenziale i profitti.

I soldi della pubblicità, quindi, si spostano sempre più verso i video. Uno studio di Animoto dichiara che il 71% degli inserzionisti intende investire di più nei video e il 27% vuole farlo in modo specifico su Instagram. Si prevede che nel giro di 3 anni, la spesa pubblicitaria sui video dovrebbe superare i 18 miliardi di dollari e che gli inserzionisti e gli investitori pubblicitari spenderanno tra il 50% e il 60% del loro budget sui video.

Perché i Video Ads potrebbero essere la scelta giusta per il tuo brand?

Video-Ask

Gli utenti sono sempre più interessati a contenuti video piuttosto che testi o immagini. Sembra che la condivisione di video sulla piattaforma Instagram sia in continua ascesa rispetto alle immagini e questo si riflette anche a livello di inserzioni.

I dati parlano chiaro, anche per quanto riguarda le ads online. Secondo il report di Brand Network, prendendo in esame l’ultimo quadrimestre 2015 e il primo 2016, il numero dei video e delle impressioni su Instagram è duplicato. Un altro report ancora più recente dimostra che un ads su quattro che compare su Instagram è video. Anche la ricerca di Mixpo spiega come la pianificazione di materiale promozionale video sia in crescita, su Facebook, ma anche su altre piattaforme.

I grandi colossi come Apple, Amazon e Netflix stanno investendo in questa direzione. Apple ha dichiarato che quest’anno avrebbe investito 18 miliardi di dollari, mentre Netflix 7 miliardi. Inoltre, Jeff Bezos, fondatore di Amazon, ha dichiarato che “più facciamo video, più vinciamo award, più vendiamo prodotti”.

Ecco perché sempre più marketers decidono di inserire questo formato all’interno della loro strategia di advertising.

Instagram si aggiorna puntando sui video

Instagram nasce per la condivisione di immagini, ma ha deciso di anticipare le mode. Da tempo ha implementato le sue funzioni offrendo la possibilità  di creare inserzioni video, e ultimamente sta spingendo sempre più verso questi formati.

video_igtv_instagram

Ha inserito IGTV, il nuovo canale digitale, ha aumentato il limite dei 30 secondi per post video ad 1 minuto, ed anche i famosi 15 secondi delle Stories dovrebbero aumentare a breve.

Tutto ciò sembra sia molto gradito dagli utenti che producono e condividono sempre più video piuttosto che immagini.

I Video Ads per una strategia di marketing vincente

Chiunque sia il tuo target di riferimento, qualsiasi siano i suoi interessi, passioni, hobby, sicuramente guarda video. Le più recenti ricerche dimostrano che stanno aumentando le visualizzazioni dei video web, mentre stanno diminuendo quelle della classica televisione. Questo perché vogliono poter scegliere cosa guardare. Studi dimostrano che alle persone piacciono i video, ma non se sono forzate a guardarli.

Alcuni strumenti sono più o meno consigliati per la pubblicazione di Video Ads, perché recepiti più negativi rispetto ad altri. Questa negatività è legata alla percezione di visualizzare un contenuto particolarmente invadente che “disturba” l’utente. Ad esempio le inserzioni video all’interno di Instagram, che come detto sta privilegiando questo format, non vengono recepite come interruzioni, ma come un tutt’uno con lo strumento. Si integrano in modo organico coi contenuti già presenti e per questo funzionano meglio portando risultati migliori.

Video-mkg

Strategie vincenti per una campagna video su Instagram

Esistono tre differenti tecniche per inserire inserzioni video su Instagram.

1. Video nelle Stories. Sono le Ads che compaiono tra una storia e l’altra, in formato video a tutto schermo verticale 9:16, durano da 1 a 15 secondi.

2. Video ads. Compaiono su Instagram mentre scrolliamo il feed dei nostri contatti. Sono della durata massima di 60 secondi in formato orizzontale o quadrato. Non disturbano l’esperienza dell’utente perché sono come post nativi.

3. Carosello. Oltre a poter usare questa tipologia di ads per le immagini, è possibile farlo anche per i video.
Compare nel feed dell’applicazione. Si possono inserire fino a 10 unità video di massimo 60 secondi in una singola inserzione e l’utente può sfogliarli e vederli uno a uno. C’è anche posto per inserire una call to action e del testo.

 

Leggi anche: Perché i Video Ads su Instagram potrebbero essere la scelta giusta per il tuo brand

commenti