Il tuo smartphpone, creato da te come lo vuoi tu!

26 settembre 2013

Il tuo smartphpone, creato da te come lo vuoi tu!

Si tratta di Phoneblocks, un nuovo progetto che permetterà la costruzione  del device a “blocchi” indipendenti in base alle nostre esigenze

 

PhoneBlocks il nuovo smartphone componibileDiciamo la verità, sono lontani i tempi in cui un elettrodomestico o un apparecchio elettronico veniva sfruttato ed utilizzato quasi fino ad esserne stanchi ed era possibile sostituire quasi ogni minimo componente.

Oggi tanti scelgono di rottamare il proprio smartphone per passare all’ultimo modello, ma sono in molti ad essere costretti ad abbandonare il cellulare in un cassetto per piccoli o grandi guasti e malfunzionamenti ad una sola delle sezioni hardware.

Quante volte, di fronte all’acquisto di un nuovo smartphone ci troviamo in difficoltà nella scelta di quali funzionalità siano indispensabili e a quali potemo rinunciare? E se, con il tempo, queste esigenze cambiassero?

 

Phoneblocks è il progetto che ha l’obiettivo di rispondere a queste esigenze: si tratta di un telefono modulare, composto di blocchi appunto, componibili e personalizzabili secondo le esigenze di ognuno di noi. Ogni pezzo è sostituibile ed acquistabile singolarmente sul “Blockstore”.

Il risultato sarà un telefono customizzato interamente lato hardware in base ai diversi assemblaggi possibili; ogni nuovo componente, chip o accessorio sarà messo in vendita nello Store e potrà essere implementato sul nostro telefono.

Lo “scheletro” è comune ed è predisposto per agganciare da un lato lo schermo (anch’esso sostituibile) e dall’altro esattamente ciò che si desidera. Si tratta, infatti, di una struttura forata che custodisce al suo interno una scheda elettronica. I blocchi, invece, saranno tenuti insieme ad incastro  grazie ad una barra con due viti minuscole agli estremi.

 

L’idea, venuta al designer olandese Dave Hakkens, che si è ispirato alla filosofia del noto gioco di costruzioni Lego, ha ricevuto già un largo consenso di pubblico sulla piattaforma Thunderclup dove ha lanciato il suo progetto.

Le potenzialità altissime di PhoneBlocks hanno già fatto il giro del mondo e i creatori stanno cercando degli investitori disposti a scommettere sul nuovo concetto di smartphone per iniziare la produzione. Per questo hanno chiesto alla Web Community di aderire e far sentire la propria voce; hanno anche fissato un PhoneBlocks’ Day invitando tutti, il giorno 29 settembre, a condividere sui Social Network il loro progetto.

 

I risvolti in termini di economia ambientale derivati dalla riduzione della spazzatura elettronica sarebbero davvero positivi; al tempo stesso cambierebbero radicalmente, qualora le persone scegliessero in massa di passare ad un PhoneBlock, gli equilibri di mercato dei grandi produttori. Come reagiranno Apple, Samsung e Nokia?

Voi che ne pensate? Vorreste diventare i designer del vostro telefono? Oppure preferite affidarvi ad uno dei grandi colossi del mercato attuale?

commenti