Tutti pazzi per i droni

10 febbraio 2015

drone ghost auto-follow

I Droni – Aeromobili a pilotaggio remoto – sono sempre più utilizzati per le più svariate funzioni e nei settori più disparati: dal registrare video ad alto impatto emotivo, a monitorare spazi, cantieri o edifici, effettuare rilevamenti o ancora consegnare oggetti. Pochi mesi fa si parlava del “drone salvavita” che trasportava rapidamente un defibrillatore per richieste di intervento tempestivo. Quest’ultimo veniva poi utilizzato dal soccorritore “pilotato” in remoto da un operatore di Pronto Soccorso grazie ad una videocamera installata sul drone stesso.

Recentemente, invece, è ufficiale il debutto del nuovo Drone Ghost che promette di trasformare chiunque in un videomaker.

Ghost, il drone che segue il tuo smartphone

Il progetto di Ghost Apr è stato lanciato con una campagna su Indiegogo e dovrebbe essere commercializzato a febbraio, dopo essere stato mostrato al pubblico durante l’ultimo CES 2015.
La campagna su Indiegogo si è conclusa con un vero successo raccogliendo oltre 700.000 dollari a fronte di una richiesta di finanziamento iniziale di 100.000 Dollari. Il prezzo finale del modello base si aggira intorno ai 375 dollari; il costo sale a 600 per un modello più completo.
Leggiamo sul sito ufficiale che, nell’intento, questo drone grazie alla facilità di utilizzo e di manovrabilità trasformerà una persona comune in un vero e proprio filmaker.
Fa parte, infatti, di quel gruppo di droni con funzione auto-follow, letteralmente segue il pilota, rendendolo più semplice da pilotare e non richiedendo l’intervento di un co-pilota.
Ghost è un drone già assemblato, pronto per essere utilizzato; è sufficiente scaricare l’app per iOS o Android ed iniziare a testare le sue funzioni gestendo i comandi dal proprio smartphone. Stando alle immagini illustrative e al video che vedete qui sotto, controllarlo dovrebbe essere piuttosto semplice ed intuitivo.

Caratteristiche tecniche

Ghost è un drone “entry level” di piccole dimensioni, pesa circa 600 grammi ed è equipaggiato con un gimbal a 2 assi che risulta perfetto per alloggiare la GoPro. Ha una capacità di volo massima di circa 20 minuti.

drone-control-app

Vantaggi:

fly-explore-film

  • smartphone app – permette il controllo da remoto in modo semplice ed intuitivo anche grazie ai comandi one-click;
  • assemblaggio completo – il drone, una volta acquistato, viene consegnato già assemblato;
  • G-Box – una G-Box mette in comunicazione il drone con lo smartphone;
  • semplicità di volo – drone entry level, semplice da manovrare;
  • prezzo vantaggioso;
  • modalità auto-follow – seguendo come un ombra il pilota permette riprese spettacolari;
  • resistente agli agenti atmosferici – resistente all’acqua e al vento;
  • compatibile con la GoPro  – il gimbal a due assi è studiato appositamente per utilizzare una GoPro.

In conclusione il mondo dei droni, grazie alle riprese altamente spettacolari, è sempre più diffuso non solo in determinati settori e per funzioni prettamente tecniche, ma anche per rappresentare al meglio patrimoni pubblici (come città, siti UNESCO, bellezze naturalistiche), seguire eventi da un punto di vista immersivo, riprendere luoghi o elementi altrimenti irragiungibili. Il successo progettuale del drone Ghost Apr è solo l’ultimo, in ordine di tempo, di una serie di iniziative legate alla costruzione ed impiego di questi aeromobili a pilotaggio remoto per semplificare la vita di tutti i giorni.

commenti